Annunci‎ > ‎

Scopriamo l'Astronomia: l'attivita' dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste per le scuole

pubblicato 24 set 2015, 00:33 da Pasquale di Casola
Scopriamo l'Astronomia: l'attivita' dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste per le scuole
**********************************************************************************************************



Alla cortese attenzione degli insegnanti di Fisica e Scienze

Gentili Professoresse, egregi Professori,

l’INAF – Osservatorio Astronomico di Trieste offre agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado e ai loro insegnanti una serie di attività di supporto alla didattica dell’astronomia.

Tali attività possono essere svolte in autonomia in classe (utilizzando il materiale da noi fornito), in classe collegandosi via internet con l’Osservatorio Astronomico di Trieste,dove un astronomo metterà a vostra disposizione un telescopio robotico, o presso la nostra sede osservativa di Basovizza.

Ricordiamo che dalla scorsa primavera è aperta alle visite del pubblico e delle scuola la Specola Margherita Hack.gois00400n@istruzione.it
Essa ospita un moderno telescopio riflettore da 60cm di diametro, accompagnato da due rifrattori per l'osservazione del Sole.
Questi telescopi offrono ai visitatori l’emozione dell’osservazione diretta (non mediata da pc o altro) di una grande varietà di corpi e fenomeni celesti, sotto la guida di un astronomo.
Al piano terreno è allestita la mostra storica che raccoglie testi, strumenti e notizie sull'attività scientifica degli astronomi triestini e giuliani.

Maggiori informazioni sono disponibili sul volantino in allegato oppure sul sito web http://scuole.oats.inaf.it, dove potete consultare il calendario e prenotare la vostra attività.

L’Osservatorio Astronomico di Trieste organizza inoltre le fasi di preselezione e interregionale triveneta
delle Olimpiadi italiane di Astronomia, promosse dal MIUR in collaborazione con INAF e SAIt.


A breve (inizio ottobre) sarà pubblicato su www.olimpiadiastronomia.it il bando per l’edizione 2016,
a cui possono partecipare studenti e studentesse delle scuole italiane nati/e negli anni 1999-2002.
Ċ
Pasquale di Casola,
24 set 2015, 00:33
Comments